Il piede nella danza

I ballerini sono nati con una forma di piede, ma ne hanno sviluppato una diversa.
Ore ed ore di allenamento hanno trasformato il piede in uno strumento perfetto per saltare sulle punte, flettersi in posizioni inverosimili e resistere a sollecitazioni che per i non avezzi sarebbero solo torture. Tanto che i piedi dei ballerini si somigliano un pò tutti: sono cavi ( più arcuati del normale, il contrario del piede piatto), hanno spessi calli sulle dita e sotto la pianta del piede e hanno alluce e caviglia ipermobili, capaci di flettersi come giunchi. La struttura interna del piede di chi fa del ballo una professione o una passione intensa, è diversa. Le radiografie mostrano ossa dei metatarsi molto più spesse e resistenti del normale, ben adatte a resistere a sforzi che altrimenti potrebbero spezzarle.
Tuttavia questi adattamenti del piede spesso non bastano: fratture, lussazioni, tendiniti, problemi articolari e dell’alluce sono più frequenti in questo sport che in qualsiasi altra disciplina.
Leggi l’intero articolo pubblicato nell’archivio.

 

Il piede nella danza was last modified: giugno 30th, 2017 by Fabio Lodispoto