Riabilitazione: ecco il modo corretto di camminare

Qualche giorno fa, in risposta ad una delle vostre numerosissime domande, ho spiegato in cosa consiste e come fare la riabilitazione dopo un intervento di alluce valgo. Vi piacerebbe vedere un video in cui vi mostro come fare e gli errori da evitare?

Come ormai sapete, la riabilitazione a seguito di un intervento di alluce valgo consiste nel camminare. Mentre nei primi venti giorni la camminata è ‘obbligata’  a causa della scarpa di baruk e della fasciatura, nel periodo successivo, poiché la spessa fasciatura viene rimossa e si inizia a camminare con una scarpa morbida, il paziente deve fare molta attenzione a come muove e carica l’alluce durante il passo. In sostanza, si deve fare uno sforzo cosciente per coinvolgere l’alluce, in modo che gradualmente riacquisti la sua funzione naturale di leva e spinta del piede. Nel fare ciò, il paziente dovrà avvertire qualche doloretto, il quale gli garantirà che il movimento viene effettuato correttamente. Parlo di ‘sforzo cosciente’ perché in questa fase viene naturale ‘evitare’ quei movimenti dell’alluce operato che causano dolore, magari sollevando l’alluce e portando il peso del corpo sulla parte esterna del piede.

Guardate questo video per vedere quali sono i movimenti da non fare…

 

In questo video, invece vi mostro qual è il modo corretto di camminare.

 

 

 

 

Riabilitazione: ecco il modo corretto di camminare was last modified: febbraio 12th, 2016 by Fabio Lodispoto