Scarpe con suola curva o basculante

Le scarpe con suola curva o basculante (appoggio instabile) sono uscite un po’ di anni fa e sono state accolte dal pubblico come la panacea di tutti i mali. Esse meritano, in effetti, un discorso a parte rispetto a quello che abbiamo già fatto per le scarpe da ginnastica nell’articolo Scarpe da ginnastica e postura.

scarpe con suola curva - modelloParliamo di quelle scarpe che hanno la caratteristica suola curva sollevata in punta e al tallone. Queste scarpe sono state progettate per riprodurre quella naturale instabilità che si genera camminando su superfici soffici come la sabbia. Sulla mappa computerizzata delle pressioni del piede (analisi  baropodometrica), si può ossevare come la suola sembrerebbe trasferire il peso del corpo anteriormente, sull’avampiede. Mentre l’analisi elettromiografica, che registra l’attività elettrica di muscoli e nervi motori, rivela che l’utilizzo della scarpa stimola continuamente l’attività dei muscoli di piede e gamba.

La promessa delle scarpe basculanti

In definitiva, la forma della suola induce chi le indossa a ricercare continuamente il centro di equilibrio del corpo. Un lavoro continuo ed automatico che dovrebbe favorire una corretta postura e tonificare la muscolatura. Così, secondo la pubblicità fatta da alcuni, l’utilizzo costante di tali scarpe dovrebbe apportare benefici su lombalgia e altri dolori del rachide, il miglioramento dell’appoggio plantare e dei disturbi del piede e anche effetti su circolazione e adiposità localizzate.

Alcune considerazioni realistiche sulle scarpe con suola curva

Quando si indossano queste particolari scarpe, di sicuro il lavoro muscolare di gambe e schiena aumenta e la ricerca continua dell’equilibrio costringe ad esercizio propriocettico per cui, in linea di principio, queste scarpe potrebbero essere utili in alcune precise circostanze. Facciamo qualche esempio.

Quando sono utili le scarpe con suola curva

  1. Dopo l’intervento di correzione dell’alluce valgo.  Le scarpe con suola curva sono consigliate nella fase di recupero della convalescenza dopo l’intervento di correzione correzione dell’alluce valgo. Esse infatti, attivano muscoli e circuiti riflessi nervosi facendo esercitare il paziente in una vera ginnastica propriocettiva. In altre parole si ottiene un più rapido recupero sul controllo e sicurezza del passo e nei movimenti della caviglia.
  2. Dopo la ricostruzione del ligamento crociato anteriore,  per migliorare il recupero del controllo neuromuscolare della parte operata.
  3. Per aiutare le persone anziane a migliorare il proprio equilibrio e a ridurre cosi l’incidenza di fratture del femore (solo se la persona non soffre già di artrosi alle ginocchia).

Quando le scarpe con suola curva sono da evitare

  1. In tutti i casi di rigidità dell’articolazione dell’alluce. Le scarpe con suola curva hanno una forma che facilita la rollata del piede nella fase di appoggio risparmiando l’attivazione dell’alluce. Ne consegue una relativa immobilità dell’alluce, che facilita la formazione delle aderenze postoperatorie e penalizza il recupero della fisiologica escursione articolare.
  2. Artrosi alle ginocchia. L’incremento di attività motoria dovuto all’uso di queste scarpe potrebbe peggiorare la situazione di chi già soffre di artrosi alle ginocchia.
  3. Metatarsalgia, dolori sotto la parte anteriore del piede, compresi calli e duroni sotto le dita. Il trasferimento di carico sull’avampiede che queste scarpecon suola curva derterminano, potrebbe potenzialmente aggravare una condizione di metatarsalgia ( dolore sotto la pianta del piede),
  4. Neuroma di Morton. Proprio per la loro caratteristica di spostare il peso del corpo sotto l’avampiede, le scarpe con suola curva sono sconsigliate a chi soffre di Neuroma di Morton

Pochi esempi per chiarire che le scarpe con suola curva o basculante non sono una panacea per tutti i mali, ma uno strumento di cura che andrebbe valutato caso per caso dallo specialista, con delle potenzialità che tuttavia devono essere ancora approfondite dalla ricerca.

Per approfiondire:

Riabilitazione: ecco il modo corretto di camminare

Neuroma di Morton: sintomi, disgnosi e cura

I dolori del piede

Ipercheratosi: calli e duroni

Scarpe con suola curva o basculante was last modified: novembre 30th, 2016 by Mariangela Protopapa