La soluzione non è soft unica strada il bisturi

Nulla possono i dispositivi per correggere l’alluce valgo, come cinturini, tiranti e separa dita. Serve la chirurgia, meglio se soft. L’alluce infatti è il risultato di una predisposizione familiare: tendini e muscoli tirano sul dito in maniera squilibrata, spostando il centro di forza lateralmente al centro di rotazione della testa metatarsale. Tanto basta a far deragliare anno dopo anno il primo dito del piede. Del resto l’alluce valgo non è neanche una deformazione che si acquisisce a causa di calzature inidonee, con tacco alto e punta stretta. A riprova di quanto detto basta ricordare che la popolazione che più soffre di alluce valgo al mondo è quella delle aborigene australiane, che di scarpe non ne fanno assolutamente uso. Quindi il destino dell’alluce non cambia ne ricorrendo all’uso di dispositivi per correggerlo, ne viene compromesso se le calzature non sono anatomiche. Per cambiare la direzione che prende l’alluce serve il bisturi. Solo con la chirurgia, meglio se soft, come è oggi possibile, si possono infatti annullare le tensioni di tendini e muscoli che hanno generato l’alluce valgo. In questo modo, oltretutto, si garantisce anche l’assenza di recidive del valgismo negli anni a venire.

 Leggi l’articolo pubblicato su Repubblica Salute

La soluzione non è soft unica strada il bisturi was last modified: dicembre 5th, 2014 by Fabio Lodispoto